Lo Spazio Interiore

Scritto da admin il 13 dic., 2009, su Medicina della Consapevolezza

Lo Spazio Interiore è quel luogo dentro di noi destinato ad accogliere ciò che desideriamo. Ogni volta che ci permettiamo di sentirlo, attiriamo con maggiore intensità l’oggetto dei nostri desideri.

Quando desideriamo avere qualcosa è perché abbiamo la sensazione che ci manchi. Questa è una forza fondamentale che agisce dentro di noi senza bisogno del nostro intervento. Finché sentiamo soltanto che manca qualcosa proviamo una sensazione di carenza e l’impressione che questa cosa continuerà a mancarci. Se tutto resta immobile troppo a lungo, o perché reprimiamo le nostre sensazioni o perché le nostre azioni non hanno successo, l’energia non riesce a fluire all’esterno e si dirigerà contro di noi. E’ uno stimolo a cambiare qualcosa per avvicinarci maggiormente al senso della nostra esistenza individuale.

Tutto ciò che accade nella nostra vita ha bisogno di un po’ del nostro tempo e della nostra attenzione, di uno spazio interiore (e anche esteriore).

Il nostro spazio interiore in una relazione sentimentale
Immaginiamo di avere dentro di noi uno spazio per il nostro partner.
Immaginiamolo come un vero e proprio locale nella casa della nostra vita.
Questo spazio è stato abitato dai nostri partner precedenti? In questo momento esiste ancora? E’ stabile o va e viene?

Entriamo in quella stanza e guardiamoci intorno: troviamo ricordi dolorosi? Ci abita ancora qualcuno, pur non facendo più parte della nostra vita? Ci sono delle fotografie dei nostri ex o qualche altro residuo di una relazione? Alle pareti sono appesi cartelli con aspettative e regolamenti per i futuri inquilini? Siamo disposti a lasciare che un nuovo abitante modifichi la stanza e la arredi come gli pare? Siamo effettivamente liberi?

Se non lo siamo, un atto d’amore nei nostri confronti dovrebbe consistere nel far posto per un eventuale partner. Per entrare nella nostra vita o per stare bene con noi, una persona ha bisogno di uno spazio che le consenta di essere accanto a noi e con noi.

Dovremmo creare questo spazio e lasciarlo libero. Desiderarlo soltanto è troppo poco. Solo quando disporremo davvero di uno spazio libero nella nostra vita, saremo pronti per accogliere un ospite che vi si senta a proprio agio. E forse la persona che cerchiamo è proprio un ospite che desidera rimanere a lungo con noi.

La nostra decisione è l’elemento chiave
Trasmettiamo la sensazione di essere “liberi” per un partner quando prendiamo la decisione di cambiare la nostra vita nel momento in cui arriverà qualcuno che vuole condividere con noi la sua.

Non appena si è disponibili a lasciar accadere tutto ciò che sarà prodotto dall’amore reciproco, apriremo una porta sul Cielo. Se lasciamo poco spazio al nuovo e tendiamo a portare il nostro passato anche nel futuro manterremo la nostra vita o gran parte di essa così com’è.

Le nostre priorità determinano il nostro tipo di relazioni
Mettiamo che nella scala della nostre priorità il rapporto di coppia occupi il quinto posto, per esempio dopo il lavoro, gli hobby, lo sport e certi amici. E’ molto probabile che finiremo per attirare persone del nostro stesso tipo e che occuperemo una posizione analoga nella loro vita. Forse nel corso della relazione i nostri sentimenti saranno più intensi di quanto pensassimo e l’altro passerà al primo o al secondo posto. Ovviamente a un certo punto spereremo o chiederemo esplicitamente di diventare altrettanto importanti per il nostro partner, e se questo non dovesse accadere avremo un problema.

Possiamo cercare di evitare questa situazione chiarendoci fin d’ora le idee sul significato dello spazio interiore in una relazione sentimentale. L’esercizio che segue può aiutare a schiarirsi le idee:

Scrivi in ordine sparso tutti gli ambiti della vita e i desideri a cui tieni maggiormente, poi mettili in ordine di importanza. Cosa c’è al primo, al secondo, al terzo posto? O se preferisci, elenca quelli a cui rinunceresti più facilmente. Può darsi che il risultato ti sorprenda.

Ora che abbiamo preso coscienza del nostro spazio interiore ci sarà più facile capire la situazione delle persone con cui abbiamo una relazione.

Lo spazio interiore è la sensazione che nella tua vita ci sia davvero posto per ciò che desideri. E’ la sensazione di voler cambiare la tua vita nel momento in cui in essa dovesse entrare qualcosa di nuovo. Non è un senso di mancanza, ma di abbondanza. Senti cosa arriverà e hai lo spazio pronto per accoglierlo. E’ come se stessi invitando una persona a prendere posto nella tua vita. Per capire se noi o un’altra persona vogliamo veramente una cosa, ci basta vedere quanto spazio noi o l’altro siamo disposti a fare per accoglierla. (Ruediger Schache)

Il significato di spazio interiore è in relazione con l’amore di sé. Finche si resta attaccati al passato, alle illusioni o alle cose marginali, il nuovo non può prendere veramente posto nella propria vita. Lasciar andare equivale ad amare se stessi, poiché ci si concede la libertà di ricevere i doni che ci stanno aspettando.

Osserviamo cosa succede quando le persone desiderano a lungo qualcosa senza riuscire ad ottenerlo: sono veramente disponibili ad accoglierlo nella loro vita? Sono realmente flessibili? Sono  disposte a cambiare la loro vita per quella cosa o hanno paura che possa ripetersi qualcosa di sgradevole o che possa verificarsi qualcosa di nuovo?

Affinché qualcosa che desideriamo possa arrivare a noi, dobbiamo lasciare andare qualcosa di vecchio, a livello interiore o esteriore. Magari la convinzione che il meglio c’è già stato… O l’idea che questo o quello sarebbe perfetto. Che posto ha nella nostra vita? Ci amiamo abbastanza da creare lo spazio necessario per un futuro gratificante?

Osserviamo le persone nella cui vita succedono di continuo cose nuove e positive. Cos’hanno in comune? Come reagiscono ai cambiamenti inaspettati e alle variazioni di programma? Con che facilità creano lo spazio in cui può svilupparsi in una nuova occasione?

Se vogliamo ottenere qualcosa, prendiamo delle decisioni e agiamo di conseguenza. Agendo in maniera decisa amplificheremo la forza di attrazione presente nel nostro magnete.

Non otterremo quello che “vogliamo avere”, ma ciò che sentiremo “come nostro” o “già in viaggio verso di noi”.

Quello che desideriamo è già nostro se si tratta di un desiderio autentico e profondo. Si trova sulla linea della vita lungo la quale ci stiamo muovendo.

:, , , , , , , ,
Nessun commento ancora ...

Lascia un commento