Tag: convinzioni

IL POTERE DELLE CONVINZIONI E LA RESISTENZA AL CAMBIAMENTO

Scritto da Dario Urzi il 27 nov, 2012, su Medicina della Consapevolezza

La maggior parte delle persone pensa che sia molto difficile cambiare, specie quando non si è più giovanissimi. Se si parla poi del nostro carattere, dei nostri comportamenti e delle nostre abitudini, cambiare può sembrare addirittura impossibile.

foto-1

Questo modo di pensare non è altro che una convinzione.

Le convinzioni non esistono in natura. In natura esistono un’infinità di cose, dalla terra alle piante, dagli animali agli esseri umani, dall’acqua all’aria e alle nuvole, dal sole alla luna ed al cielo stellato, ma non esistono le convinzioni. Le convinzioni sono il frutto dell’attività del pensiero dell’uomo.

A differenza di  tutto ciò che esiste in natura, che continuamente cambia e si trasforma, le nostre convinzioni tendono a resistere al cambiamento, ad opporsi al cambiamento.

Le convinzioni hanno due caratteristiche fondamentali: la prima è quella di essere largamente diffuse e condivise e la seconda è quella di essere ritenute “vere e indubitabili”.

Ma è possibile cambiare le nostre convinzioni?

(continua la lettura…)

Lascia un commento :, Continua...

ANIMULA VAGULA BLANDULA, IL PESO DELLE CONVINZIONI E LA RESISTENZA AL CAMBIAMENTO

Scritto da Dario Urzi il 11 nov, 2011, su Medicina della Consapevolezza

atlante

Come è leggera… vagula, blandula… la nostra anima e come sono pesanti e radicate le nostre convinzioni.

La maggior parte delle persone pensa che sia molto difficile cambiare, specie quando non si è più giovanissimi. Se si parla poi del carattere, dei comportamenti, delle abitudini, è addirittura impossibile cambiare.

Questo modo di pensare non è altro che una convinzione.

Le convinzioni non esistono in natura. In natura esistono un’infinità di cose, dalla terra alle piante, dagli animali agli esseri umani, dall’acqua all’aria e alle nuvole, dal sole alla luna ed al cielo stellato, ma non esistono le convinzioni.

E mentre tutto ciò che esiste in natura, come ci ricorda il “panta rei” di Eraclito, cambia continuamente, le nostre convinzioni tendono a resistere al cambiamento, ad opporsi al cambiamento… e come risulta sempre più evidente, ad opporsi e a contrapporsi alla natura.

Le convinzioni, che da sempre sono create solo e soltanto dal pensiero dell’uomo, hanno due caratteristiche fondamentali: la prima è quella di essere largamente diffuse e condivise e la seconda è quella di essere ritenute “vere e indubitabili”.

E’ possibile cambiare una convinzione? Teoricamente si, ma si tratta di un processo faticoso e difficile che richiede moltissimo tempo e che talora, sul piano pratico, risulta addirittura impossibile.

Ci risiamo. Ecco che compare un’altra convinzione.

(continua la lettura…)

Lascia un commento :, , , , , Continua...

Decidi, liberati dalle zavorre e agisci

Scritto da admin il 29 set, 2009, su Medicina della Consapevolezza

 «Se non puoi, allora devi!» (Anthony Robbins)

Ognuno di noi nella propria vita ha qualcosa che vorrebbe migliorare, cambiare o modificare.

Prendiamo ad esempio il desiderio di dimagrire. Perché alcune persone, tutte le volte che si mettono a dieta non riescono nel loro intento? Partono sempre armati delle migliori intenzioni, si impegnano al massimo, eppure dopo qualche tempo, che sia solo qualche giorno o qualche settimana, ricadono nei vecchi schemi comportamentali e si lasciano andare alla propria golosità.

L’errore sta nel metodo. Non possiamo pretendere di cambiare una nostra credenza agendo a livello dei comportamenti, dunque al livello più esterno. E’ piuttosto difficile smettere di mangiare la cioccolata, se non avremo prima modificato la nostra convinzione che i dolci siano una delizia e che mangiarli migliori il nostro stato d’animo.

(continua la lettura…)

Lascia un commento :, , , , , , , , , , , Continua...

La consapevolezza e la possibilità di scegliere

Scritto da admin il 26 set, 2009, su Medicina della Consapevolezza

Solo colui che conosce poco la natura umana cerca la felicità cambiando qualsiasi cosa fuorché la propria indole. (Samuel Johnson)

Forse non possiamo controllare tutto ciò che accade intorno a noi, ma possiamo controllare le nostre reazioni. Sono loro che ci fanno sentire felici o infelici. Le nostre reazioni sono la chiave per avere una vita meravigliosa. Se impariamo a controllarle, possiamo cambiare le nostre abitudini, e attraverso di esse la nostra vita.

Siamo responsabili per le conseguenze di qualunque cosa facciamo, pensiamo o diciamo. Forse, per alcuni di noi è difficile riconoscere quali azioni abbiano causato il risultato indesiderato, quali emozioni, quali pensieri. Ma possono vederne le conseguenze, perché si tratta di qualcosa che ci fa soffrire oppure ci fa stare bene. 

Cominciamo a fare delle scelte, cercando di capire se le conseguenze di queste scelte ci piacciono o no. Se sì andiamo avanti. Ma se ciò che sta accadendo nella nostra vita non ci piace, cerchiamo di scoprire che cosa ha causato le conseguenze che non ci piacciono.

(continua la lettura…)

Lascia un commento :, , , , Continua...